Accordo Treccani – Ministero per la PA e l’innovazione

by

L’Enciclopedia Italiana di Scienze, Lettere ed Arti (Treccani) renderà disponibili per il Portale del Cittadino e per il Portale InnovaScuola i contenuti digitali del proprio archivio in modalità Creative Commons.

E’ quanto hanno annunciato lo scorso venerdì  il Ministro Brunetta e l’Amministratore Delegato dell’Istituto della Enciclopedia Italiana Francesco Tatò, dichiarando che sarà possibile, sin dai prossimi mesi:

– fruire del Vocabolario Treccani dal Portale InnovaScuola

– cercare contenuti digitali del Portale Treccani attraverso il motore di ricerca di InnovaScuola

– visionare dal Portale Treccani brevi presentazioni dedicate alle nuove tecnologie per la didattica (c.d. “pillole formative”) di InnovaScuola.

Maggiori informazioni sull’accordo sono disponibili qui. Leggi il testo del Protocollo.

Qualche commento?

5 Risposte to “Accordo Treccani – Ministero per la PA e l’innovazione”

  1. Martino Says:

    Con Wikipedia la fuori, era l’unica cosa intelligente da fare. Aprire, o morire.

  2. Francesco Says:

    Wikipedia soddisfa molti, infiniti argomenti che le enciclopedie tradizionali trascurano non per colpa loro ma perchè non possono competere con i contenuti generati dagli utenti, almeno a livello quantitativo.

    Ma si confrontano gli argomenti di ricerca piu’ tradizionali in una enciclopedia, Treccani ad esempio è decisamente piu’ precisa e appropriata nei termini utilizzati.
    Dall’altro lato Wikipedia sviscera in modo eccellente ed appropriato buona parte degli argomenti soprattutto quelli ai quali le enciclopedie tradizionali non arrivano per motivi di scarsa apertura al Nuovo Web.

    Insomma i due concetti se pur totalmente diversi sono complementari e migliorano ulteriormente l’utilità del Nuovo Web.

    Un ringraziamento a voi tutti e al Ministro Brunetta in particolare, continuiamo ad innovare sempre, instancabilmente!!

  3. Danilo Pontone Says:

    Bè sinceramente se si dovesse fare un confronto tra Wikipedia e l’Enciclopedia Traccani, non starei neanche a riflettere più di tanto tra quale sia o meno affidabile tra le due.

    Wikipedia ormai è immensa, e come dice bene Francesco, si trovano anche contenuti che l’enciclopedia probabilmente non conosce.
    Però a parità d’informazioni, di sicuro la Treccani supera Wikipedia.

    Bell’iniziativa!

  4. Federico Says:

    Italia 2.0 vi propone di far partire un progetto nelle scuole italiane, delle wiki dove collaborativamente sono gli studenti a scrivere i propri libri di testo:

    Geografia
    Storia
    Educazione Civica

    Costo zero è molto formativo, avremmo un prodotto di interesse nazionale e potete dire di avere ridotto a zero il costo dei libri di testo nelle scuole.

  5. fra1027 Says:

    Certamente questa è una lodevole iniziativa.
    La pecca di wikipedia è proprio il fatto che alcune volte è imprecisa essendo modificabile da qualsiasi utente. Però se una persona intende conoscere un argomento è un’ottima fonte per avere un’infarinatura ma se si deve approfondire la treccani (o utet) credo siano fonti più idonee.

    Interessante l’idea di Federico, credo però che ci debba essere sempre qualcuno che poi verifichi.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: