Personal Democracy Forum sul rapporto tra Internet e Politica

by

Si è concluso oggi il Personal Democracy Forum,   una delle principali conferenze al mondo sul rapporto tra internet e politica.

Per il sesto anno consecutivo, più di 1000 opinion-makers, esperti di politica e di nuove tecnologie, funzionari, giornalisti, blogger e studenti si sono riuniti a New York per capire come rendere le pubbliche amministrazioni più trasparenti e la partecipazione democratica più efficace attraverso l’utilizzo delle nuove tecnologie.  

Tra i 150 speakers intervenuti il sindaco di New York Michael Bloomberg, il Chief Information Officer della Casa Bianca Vivek Tundra, i responsabili delle campagne di comunicazione online dei partiti democratico e repubblicano, e numerosi grandi nomi della rete come Jeff Jarvis, Danah Boyd, Craig Newmark, Tara Hunt, Jack Dorsey (fondatore di Twitter).

Il dettaglio del programma è disponibile qui. Potete leggere i commenti in tempo reale dei partecipanti qui

Trovate qui la lista e i profili degli speakers.

La grande notizia di quest’anno è l’organizzazione della versione europea del Personal Democracy Forum, che si terrà a Barcellona il 20 e 21 novembre 2009. Iscrivetevi alla mailing list del PDF Europa per ricevere ulteriori dettagli e aggiornamenti sull’organizzazione della conferenza (temi, speakers ecc).

Il successo di questa importantissima iniziativa dipende da tutti noi. Quindi diffondete, bloggate, comunicate a tutti i vostri amici e colleghi europei… e partecipate!

Una Risposta to “Personal Democracy Forum sul rapporto tra Internet e Politica”

  1. Matteo Gagliardi Says:

    Non sarà forse questo il post giusto su cui postare questo commento. Ma, daltronde, dubito fortemente che un politico italiano con almeno 50anni sappia qualcosa su internet che non sia l’aprire la posta e sfogliare il sito del suo partito o, quando capita, della propria camera. Sommato al fatto che il parla parla ma fatti zero (anzi, ma fatti dannosi molti) è una comune regola, non credo che tornerò a guardare questo blog. Soprattutto (e che vergogna, mi scusi) quando s’invita il Prof. Fuggetta e si presenta una persona su 29 (immagino si sia presentata non per piacere ma praticamente per un minimo di dovere morale, quel poco che ai nostri politici resta). Insomma è un blog inutile, come inutile è lo stesso gruppo, il quale crede, attraverso un blog (fra l’altro poco seguito), di mostrarsi grande conoscitore e difensore degli utenti di internet, in particolare dei blogger.

    Soltanto un link. Vi posto soltanto un link per capire cosa ogni giorno ai nostri politici gli salta di far passare in parlamento contro la nostra libertà di espressione, in particolare dei blogger:

    per non parlare, oltre a ciò che fanno i politici, a ciò che fanno i non-giornalisti:

    Insomma noi persone umane cosa ci si può aspettare da una classe dirigente così formata? A prescindere dal colore politico, già per il fatto di essere (se lo sono, almeno quello) laureati prima degli anni 90.. ma cosa ne sanno di economia?? Solo per il fatto di esser nati prima degli anni ’60, cosa ne sanno di cosa sia internet e come pensano oggi i giovani ed il mondo?

    La speranza non muore, ma è molto lontana ormai.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: