Archive for the ‘Information Society’ Category

Aggiornamento sull’aggiornamento: Banda larga

25 novembre 2009

Il Viceministro alle Comunicazioni Paolo Romani è intervenuto ieri in Commissione TLC della Camera a seguito dell’illustrazione delle risoluzioni presentate dagli On. Jonny Crosio e Paolo Gentiloni sul tema dello sviluppo della Banda Larga in Italia (di cui abbiamo parlato qui), esprimendo su queste parere favorevole. Il resoconto completo del suo intervento è disponibile qui.

In particolare il Viceministro ha ricordato che al fine di attuare il progetto, gli 800 milioni previsti per le c.d. “aree sottoutilizzate” costituiscono solo una parte degli stanziamenti necessari, e quindi non bloccano di fatto il progetto di superamento del digital divide, al quale contribuiscono infatti sia le regioni che i privati. Ha chiaramente dichiarato che gli interventi di  realizzazione della rete a banda larga costituiscono quindi una misura anticiclica di contrasto alla crisi economica.

L’On. Romani ha rilevato infine che queste questioni saranno approfondite nel seguito dell’audizione sulla politica per lo sviluppo della banda larga in Italia, che svolgerà insieme a Francesco Caio, senza però accennare a una data.

Vi teniamo, come sempre, aggiornati!

Annunci

Aggiornamento lavori parlamentari

23 novembre 2009

Camera e Senato dedicheranno questa settimana diverse sedute ai temi legati ad Internet:

Martedì in Commissione Telecomunicazioni della Camera saranno esaminate congiuntamente la risoluzione presentata dall’On. Jonny Crosio (Lega) e quella presentata dall’On. Paolo Gentiloni (PD), entrambe sul tema dello sviluppo della banda larga.

Giovedì sempre alla Camera è atteso l’esame del documento conclusivo dell’indagine sull’informatizzazione della PA.

Al Senato invece riprende l’esame del ddl intercettazioni (ricordiamo come di particolare interesse il comma 28 dell’articolo 1, che estende l’obbligo di rettifica finora applicato ai mezzi di stampa tradizionali anche ai “siti informatici”)  con una serie di audizioni nella giornata di martedì:

A presto per aggiornamenti su quanto discusso e deciso su questi temi!

Aggiornamento lavori parlamentari

11 novembre 2009

Riportiamo di seguito alcuni aggiornamenti sui lavori parlamentari delle scorse settimane sui temi legati ad Internet, in particolare sul tema della banda larga, di cui si è parlato molto negli ultimi tempi.

Il Senatore Vimercati, membro dell’Intergruppo Parlamentare 2.0, ha presentato assieme ad alcuni suoi colleghi, tra cui anche un altro “Parlamentare 2.0”, il Sen. Vita, un emendamento al ddl Finanziaria 2010 che prevede l’istituzione di un fondo di 200 M di euro per il finanziamento di progetti volti ad estendere e a sviluppare le reti di telecomunicazione a banda larga in Italia. L’emendamento dovrebbe essere esaminato e votato nei prossimi giorni.

UPDATE

Il suddetto emendamento è stato respinto, come tutti gli emendamenti esaminati fino ad ora al ddl Finanziaria (che sono stati respinti o accantonati).

Sempre al Senato, il Sen. Francesco Ferrante (PD) ha presentato un’interrogazione in cui insiste sul ruolo fondamentale della banda larga come strumento di crescita e di modernizzazione del paese e in cui si chiede di conoscere i motivi che hanno portato al “congelamento” degli 800 M di fondi destinati allo sviluppo della banda larga nelle c.d. “aree sottoutilizzate”.

Per quanto riguarda la Camera segnaliamo la presentazione, da parte del Presidente della Commissione Affari Costituzionali, di una bozza di documento conclusivo dell’indagine conoscitiva sull’informatizzazione delle pubbliche amministrazioni, che dovrebbe essere esaminata nel corso della giornata odierna.

Vi teniamo, come sempre, aggiornati!

UPDATE:

Segnaliamo la presentazione, da parte dell’On. Augusto Di Stanislao (IdV), di un’interrogazione in cui si chiede di sapere “se il Governo intenda incentivare l’uso della rete ed accrescere innovazione e sviluppo online, elementi considerati in tutto l’Occidente fondamentali sia per la crescita civile sia per l’uscita della recessione.”

Sottoscriviamo il manifesto di Internet

10 settembre 2009

Un gruppo di quindici blogger tedeschi ha redatto il “manifesto del giornalismo ai tempi di Internet“.

Sul mio blog personale chiedo a tutti gli utenti di sottoscriverlo lasciando un commento, ed annuncio che invierò a tutti i Parlamentari italiani il manifesto affinchè possa trovare un riconoscimento “istituzionale”.

Credo sia giunto il momento di far emergere il nuovo approccio che sta lentamente diffondendosi anche tra i banchi di Camera e Senato: una diversa coscienza della rete, del suo ruolo sociale e delle sue potenzialità di sviluppo.

Per questo, rinnovo a tutti gli utenti l’invito a lasciare un commento sul mio blog in attesa di vedere quanti saranno i Parlamentari aderenti.

Sarebbe bello che, almeno per una volta, l’Italia – anche con i suoi rappresentanti nelle Istituzioni – si dimostrasse protagonista in prima linea di una battaglia di democrazia e libertà.

Roberto Cassinelli 

“World Wild Web” a Vedrò

4 settembre 2009

In questi giorni ho partecipato alla quinta edizione di VeDrò, evento che si svolge ogni anno a fine agosto nella Centrale Fies, appena sopra Riva del Garda (TN) e coscituisce un’occasione per parlare dell’Italia del futuro.
Tra gli interventi di cui era ricco il programma ho trovato molto interessante la riflessione presentata a conclusione della tre giorni di incontro dai partecipanti al working group “World Wild Web” (in tutto  sono stati organizzati 10 gruppi ciascuno incentrato su uno specifico argomento. Le denominazioni e le linee guida che li disegnavano sono online sul sito dell’evento)
A seguito dello scambio di idee e dei dibattiti tra i partecipanti ne è uscito un documento, attualmente pubblicato su Amo Internet. Lo segnalo poichè credo che questa sintesi offra spunti interessanti anche rispetto alle tematiche e agli obiettivi dell’Intergruppo Web 2.0.

Il rapporto della Commissione Europea sulla competitività digitale

5 agosto 2009

Quasi metà dei cittadini europei si connette ad Internet ogni giorno; un terzo di loro tuttavia (tra cui in particolare gli anziani, i disoccupati e le popolazioni rurali) non lo ha mai usato.

Questo è quanto emerge dal rapporto pubblicato ieri dalla Commissione Europea. La Banda larga è sempre più diffusa tra le famiglie irlandesi, francesi, ungheresi, lettoni, lituani e della Repubblica Ceca, il cui accesso alla rete è in costante  aumento, contrariamente all’Italia, che assieme  a Cipro, Romania, Bulgaria e Portogallo rimane il fanalino di coda per quanto riguarda l’utilizzo di Internet.

Nel rapporto, che consideriamo particolarmente interessante per le finalità di questo Intergruppo, si parla anche delle politiche nazionali per lo sviluppo dell’ICT e del ruolo che le nuove tecnologie possono avere per uscire dall’attuale crisi economica.

Segnaliamo sempre su questo tema il contemporaneo lancio da parte della Commissione di una consultazione pubblica per la definizione di nuove priorità strategiche per la Società dell’Informazione Europea, aperta fino al 9 ottobre 2009.

Partecipate e… diteci quello che avete scritto!

Aggiornamento lavori parlamentari

19 giugno 2009

Di seguito alcuni aggiornamenti in merito ai lavori parlamentari relativi ad Internet:

Le Commissioni  Affari Costituzionali e Giustizia del Senato hanno avviato martedì 16 giugno la seconda lettura del c.d. “ddl sicurezza” (Atto Senato 733-B). Il termine per la presentazione di emendamenti in Commissione scade lunedì 22 alle ore 18, e li metteremo a vostra disposizione su questo sito non appena disponibili,  segnalandovi l’eventuale presentazione di  proposte relative ad Internet. Cogliamo l’occasione per ricordarvi che la notizia che sta circolando in rete secondo la quale sarebbe stato riapprovato il c.d. emendamento D’Alia è errata, visto che come avete appena letto non è neppure ancora scaduto il termine di presentazione di emendamenti al provvedimento! Come sempre vi teniamo aggiornati.

Il c.d. ddl intercettazioni (AS 1611 e congiunti), di cui abbiamo già parlato qui è stato assegnato alla Commissione Giustizia del Senato, che non ne ha però ancora avviato l’esame, previsto per martedì 23 giugno nel pomeriggio. Anche su questo troverete informazioni aggiornate sul nostro blog.

Vi segnaliamo infine l’interrogazione a risposta in Commissione 5-0152 a firma dai deputati della Lega Nord Davide Caparini, Jonny Crosio e Maurizio Fugatti, che parla della possibilità di collegarsi ad Internet attraverso la rete elettrica. Una proposta interessante per la lotta al Digital Divide… che ne dite?

Lettera aperta in occasione della Giornata Nazionale dell’Innovazione

9 giugno 2009

Negli ultimi decenni la globalizzazione ha cambiato l’ordine economico del mondo, portando con sé numerose sfide, ma anche grandi opportunità. La competitività e lo sviluppo del nostro Paese, in particolare nell’attuale periodo di crisi economica, passano attraverso azioni e politiche condivise in grado di sfruttare e potenziare tutti gli strumenti innovativi a disposizione. 

Uno di questi strumenti, che è diventato parte integrante della nostra vita quotidiana, è proprio il tema oggetto del nostro Intergruppo: il Web. La rete non è soltanto uno dei grandi simboli dell’innovazione, ma anche e soprattutto un incentivo all’innovazione, in grado di offrire all’Italia immense opportunità in termini di sviluppo economico, sociale e culturale, ma anche e sopratutto di partecipazione democratica. 

Internet, in particolare attraverso gli strumenti caratteristici del Web 2.0 come blog e social networks, rappresenta infatti una preziosa e innovativa fonte di interazione diretta ed immediata tra cittadino e decisore. Questo tema è oggetto di particolare interesse da parte dei membri dell’Intergruppo Parlamentare 2.0, il cui scopo è proprio quello di promuovere un confronto tra politica, imprese e cittadini su Internet ed i suoi strumenti, al fine di sfruttarne al meglio le potenzialità per lo sviluppo del Paese.

Internet è una sfida per noi, per la politica, per le istituzioni. Una occasione per aprirci al controllo e alla partecipazione costante dei cittadini. In questa giornata Nazionale dell’Innovazione più che rivolgere un appello vorremmo assumere un impegno, affinché tutto ciò che viene discusso, realizzato e implementato da ogni Parlamentare possa essere visto, discusso e emendato dai cittadini attraverso procedure semplici e accessibili.

Le iniziative che porteremo avanti in questo senso sono numerose. La prima, già preannunciata in occasione della conferenza stampa di costituzione dell’Intergruppo, è l’Indagine conoscitiva 2.0, vasta consultazione online che coinvolgerà tutti gli utenti Internet con lo scopo di conoscere e capire meglio le dimensioni ed i soggetti operanti sul Web per arrivare insieme a soluzioni e regole condivise. L’indagine, che avrà inizio a settembre 2009, sarà organizzata in sessioni di 2 settimane, ognuna dedicata ad un tema-chiave come libertà di espressione, privacy e identità in rete, diritto d’autore, ecc.  Le audizioni si svolgeranno in “modalità 2.0”, attraverso contributi on line che gli utenti potranno caricare su una piattaforma dedicata sotto forma di documento o di intervento audiovideo.

Il secondo progetto che vorremmo sviluppare ha come obiettivo l’apertura dei lavori parlamentari ai commenti e suggerimenti degli utenti, dandogli la possibilità di intervenire nella predisposizione e nella discussione degli atti legislativi. Abbiamo richiesto su questo tema un incontro con i Presidenti di Camera e Senato, ai quali presenteremo anche il nostro progetto di indagine conoscitiva 2.0, auspicando il loro sostegno a questa iniziativa.

Internet è il filo conduttore di una economia, di una società e di una politica innovative, un motore di crescita al quale non possiamo e non dobbiamo rinunciare. Come Intergruppo teniamo, in questa data simbolica della Giornata Nazionale dell’Innovazione, a rinnovare il nostro impegno in questo senso.

On. Roberto Cassinelli, On. Paola Concia, On. Antonio De Poli, Sen. Roberto Di Giovan Paolo, On. Massimiliano Fedriga, On. Nicola Formichella, On. Sandro Gozi, On. Beatrice Lorenzin, On. Matteo Mecacci, On. Federica Mogherini, On. Alessia Mosca, On. Vinicio Peluffo, Sen. Luigi Vimercati, Sen. Vincenzo Vita.

Lavori parlamentari – 2 segnalazioni

8 giugno 2009

Due segnalazioni di particolare interesse per quanto riguarda i lavori parlamentari di questa settimana:

Verrà audito domani dalle Commissioni congiunte IX Telecomunicazioni della Camera e 8a Comunicazioni del Senato il Viceministro per le Comunicazioni On. Paolo Romani “sulla politica per lo sviluppo della banda larga in Italia”. E’ molto probabile che il Viceministro presenti in quell’occasione il famoso “Rapporto Caio”.

UPDATE – la registrazione video dell’intervento di Francesco Caio e del Viceministro Romani è visionabile qui.

 

Alla Camera è calendarizzato in Aula il famoso “ddl intercettazioni”, il cui testo trovate qui. Vi segnaliamo in particolare l’art. 18, che che mira ad estendere anche ai “siti informatici” le procedure di rettifica delle informazioni ritenute non veritiere o lesive della reputazione dei soggetti coinvolti, finora applicate ai mezzi di comunicazione tradizionali.

Vi teniamo aggiornati. Buona settimana!

Accolto l’Odg Peluffo sull’Industria Creativa

30 aprile 2009

La Camera ha concluso ieri l’esame dell’Atto Camera 1441-bis-C (di iniziativa governativa)  recante “Disposizioni per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione tributaria”, che verrà ora trasmesso al Senato: è un disegno di legge che ci interessa particolarmente come Intergruppo 2.0 per via dell’art. 1, relativo allo sviluppo di infrastrutture a banda larga nelle c.d. “aree sottoutilizzate”.

Nell’ambito dell’esame del provvedimento, il Governo ha accolto come raccomandazione un Ordine del Giorno a firma dell’On. Peluffo, con il quale si “invita il Governo ad adottare una legislazione organica in materia di industria creativa che dia una definizione certa e gli strumenti necessari per essere uno dei settori per il rilancio dell’economia del nostro paese”. L’On. Peluffo ha fatto del tema dello sviluppo dell’industria creativa attraverso le nuove tecnologie online uno dei suoi cavalli di battaglia,  promuovendo anche un convegno su questo tema. Trovate il testo completo dell’ordine del giorno e ulteriori informazioni sul tema sul suo blog.